+39.346.21.13.852

Info@angelopaletta.it

ANGELO PALETTA

Angelo Paletta relatore al convegno sul whistleblowing, campidoglio 15/02/2018

15 Febbraio 2018

Nella Sala Piccola Protomoteca in Campidoglio a Roma si tenuto il convegno “Whistleblowing. La nuova disciplina per l’impiego pubblico e privato”, evento organizzato dal Forum Nazionale delle Professioni ed accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati per 4 crediti formativi. Gli indirizzi di saluto sono stati effettuati da: Avv. Antonino Galletti, Consigliere Tesoriere dell’Ordine degli Avvocati di Roma; Dott. Andrea Polidori, giornalista e Vice Segretario FIGC – Dipartimento Calcio Femminile; Avv. Simone Chiavolini, Forum Nazionale delle Professioni. I relatori sono stati: Dott. Angelo Paletta, docente di management; Avv. Andrea Farì, avvocato e docente dell’università Roma Tre; Avv. Giovanni Quarzo, avvocato amministrativista; Avv. Alessandro Pillitu, avvocato penalista; Avv. Andrea Giordano, avvocato dello Stato. Tutto il convegno è stato introdotto e moderato dall’Avv. Marco Proietti. Il tema del whistleblowing è di particolare attualità e si presenta come un provvedimento giuridico che ha l’obiettivo di fungere da ulteriore deterrente contro fenomeni corruttivi sia dentro la Pubblica Amministrazione, sia dentro le aziende e le altre organizzazioni private. Infatti, l’art. 1, comma 51 della Legge 6 novembre 2012, n. 190, intitolata “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”, ha introdotto nell’ordinamento italiano la figura del whistleblower. La norma è principalmente diretta verso il “dipendente pubblico che segnala illeciti”, al quale viene garantita una parziale forma di tutela. Nell’introdurre un nuovo art. 54-bis al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, si è infatti stabilito che, esclusi i casi di responsabilità a titolo di calunnia o diffamazione, ovvero per lo stesso titolo ai sensi dell’articolo 2043 del codice civile italiano, il pubblico dipendente che denuncia all’autorità giudiziaria italiana o alla Corte dei conti, ovvero riferisce al proprio superiore gerarchico condotte illecite di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro, non può essere sanzionato, licenziato o sottoposto a una misura discriminatoria, diretta o indiretta, avente effetti sulle condizioni di lavoro per motivi collegati direttamente o indirettamente alla denuncia. Il Decreto Legislativo 25 maggio 2017, n. 90, ha fatto un passo in avanti attraverso il recepimento della IV Direttiva Antiriciclaggio. Infatti, a decorrere dal 4 luglio 2017, data di entrata in vigore di quest’ultimo provvedimento normativo, i soggetti destinatari della disposizioni ivi contenute (tra i quali intermediari finanziari iscritti all’Albo Unico, società di leasing, società di factoring, ma anche dottori commercialisti, notai e avvocati) sono obbligati a dotarsi di un sistema di whistleblowing.

English Version

Ultimi articoli

Bocconi Legal Papers pubblica Angelo Paletta nel volume sul “fintech”

Lezione di Angelo Paletta alla Pontificia Università Gregoriana

Paletta direttore del dipartimento economia e finanza del Pontificio Ateneo S. Anselmo

Pubblicazione di Angelo Paletta sul time management

Angelo Paletta nominato amministratore di Next4

Angelo Paletta svolge il corso webinar speciale “Decreto Liquidità”.

Il ministero dello sviluppo economico iscrive Angelo Paletta innovation manager

Lezione di Angelo Paletta alla scuola di applicazione dell’esercito

Angelo Paletta relatore al convegno “Stomie: sanità militare e sanità civile a confronto”

Minibond di Angelo Paletta nella Banca d’Italia

Nuovo corso di “Management dei beni monumentali religiosi”

Bocconi Legal Papers pubblica Angelo Paletta nel volume sul “fintech”